Poggiolforato (mt. 863)

Il suo nome significa “monte forato” e si riferisce al canale che il Senato Bolognese vi fece costruire, presumibilmente nel 1333, per trasportare il legname da costruzione direttamente a Bologna. Il progetto sembra non aver avuto gran successo, ma il borgo che ne ha avuto il nome resta pregevole e ben conservato nella sua struttura originale. I tetti in lastre di arenaria, le sculture che ingentiliscono le costruzioni, i comignoli tondi, spesso sormontati da figure tipiche dell’alta valle del Dardagna,  rappresentano una preziosa testimonianza dell’architettura appenninica. Sempre a Poggiolforato si trova anche il Museo Etnografico “Giovanni Carpani”  dedicato alla Cultura Montanara, con 3000 oggetti esposti.