La Rana temporaria, è riconoscibile grazie alla macchia temporale scura, posta dietro l’occhio e la barratura degli arti posteriori. In primavera, spesso ancora in presenza di ghiaccio e neve, si spinge nelle acque di pozze, torbiere e laghetti per accoppiarsi e deporre le uova.