La torta di riso è uno dei dolci tipici delle nostre zone, tradizionalmente preparata durante il periodo pasquale.

La torta di riso nasce nella seconda metà del 1400 nel territorio bolognese, in occasione della “Festa degli Addobbi”, svoltasi a Bologna in primavera. Tutta la città venne letteralmente addobbata da decorazioni e stendardi rossi. La torta di riso nacque più o meno in questa occasione, e veniva servita tagliata a losanghe. Questa forma, insieme ai quadratini, viene utilizzata ancor oggi per presentare questo dolce. La torta è rimasta come dolce tipico anche a Bologna, dove però viene servita solitamente nel periodo del Corpus Domini (inizi di giugno), mentre da noi è più tipica del periodo di Pasqua.

Una delle particolarità della torta di riso riguarda le sue molteplici varianti: ci sono molti ingredienti di base che non cambiano mai, ma poi ogni famiglia (o ogni gruppo) ha la sua particolare ricetta. A volte all’interno delle varie generazioni di uno stesso nucleo famigliare si possono trovare preparazioni diverse: magari la suocera utilizza la sua ricetta, e ad esempio sua nuora può decidere di adottarla, mentre la figlia preferisce utilizzare quella della prozia!
Esistono quindi molte versioni della torta di riso, con o senza amaretti, solo col cedro candito o con canditi misti, con anice o senza, o magari sono semplicemente le quantità a variare…ma sono tutte ugualmente ottime.

Ecco una ricetta tradizionale per la torta di riso:

Ingredienti:
1 lt di latte
3 etti di riso
3 etti di zucchero
6 uova
2 etti di mandorle sbucciate
due etti di canditi
un bicchierino di mandorla amara
un bicchierino di anice
buccia di limone
sale

Procedimento:
Far bollire il riso con lo zucchero e un pizzico di sale, farlo raffreddare e poi amalgamarlo con le uova, le mandorle tritate, i canditi a piccoli pezzi, la buccia di limone grattugiata.
Imburrare una teglia spolverata con pan grattato e versarci l’impasto. Cuocere in forno a 200 gradi per 40 minuti, poi con un pennello spennellare di tuorlo d’uovo la torta e ri infornarla per due minuti.
Una volta raffreddata servitela tagliata a quadrettini.