Il santuario di Madonna del Faggio: uno scorcio a cavallo tra territorio belvederiano e porrettano.

Il santuario attuale (costruito a partire dal 1722) è stato costruito in un luogo dove si dice sia apparsa la Vergine Maria.
Il 26 luglio di ogni anno, in occasione della festa di Sant’Anna, una processione devozionale raggiunge il faggio che fu teatro dell’apparizione.
Un’altra tradizione prevede che l’immagine della Madonna venga portata a Castelluccio dalla chiesa e poi riportata lì il giorno dell’Assunzione.

Nel 1837 venne aggiunto il campanile quadrato alla costruzione, un elemento che, insieme al porticato, contribuisce notevolmente alla caratterizzazione del luogo.

Il santuario si può raggiungere da Monteacuto delle Alpi con un trekking abbastanza impegnativo ma decisamente caratteristico: al link il percorso consigliato https://www.cornoallescale.net/itinerari/monteacuto-delle-alpi-e-madonna-del-faggio . Un altro modo è raggiungerlo in auto (o a piedi) dalla strada che prosegue dopo la località Pennola (Castelluccio).