Le piante officinali

Le piante officinali

“Ogni campo, prato o collina può essere considerato medicina” affermava Paracelso indicando nella natura e nel patrimonio vegetale una fonte di benessere da conoscere e valorizzare. La cultura delle erbe officinali, unita alla saggezza popolare, trasmette all’uomo dei...

Nocciòlo

Il nocciòlo ha l’aspetto di un grosso arbusto legnoso con foglie cuoriformi. I fusti sono sottili e slanciati, molto flessibili. Il frutto è la nocciòla, che può far parte della dieta di animali come il daino e il capriolo.
Acero

Acero

Gli aceri crescono fino a 1500 metri di altitudine. Qui è presente un esemplare vecchissimo, dove si dice sia apparsa la Madonna a cui è dedicato il santuario omonimo.   Foto di Michele Guarino
Castagno

Castagno

Il castagno è forse l’albero più importante per l’antica economia contadina. I suoi frutti infatti, le castagne, venivano essiccati e macinati. La farina così prodotta (insieme alla castagna stessa) era una delle basi alimentari della popolazione. Foto...
Faggio

Faggio

Alle quote inferiori il faggio inizia a svilupparsi solo limitatamente ai versanti più freschi e umidi, ma ben presto si afferma con tutta la sua eleganza divenendo la specie arborea più diffusa. Si spinge fino a 1600-1700 m d’altitudine, segnando così il limite...