Il centro documentale Enzo Biagi si trova a Pianaccio, il paese natio del giornalista-scrittore. Al suo interno è possibile ripercorrere la vita e la carriera di Biagi tramite oggetti, documenti ed esposizioni fotografiche. All’esterno dell’edificio è possibile osservare una statua di Yazuiuki Morimoto che omaggia il giornalista.

 

Allestito in un grande e pregevole edificio della fine degli anni ’20, è il più grande dei Centri Visita del Parco, articolato su quattro piani. Il Centro Visita è per metà dedicato all’ecosistema bosco, di cui illustra aspetti naturali, ma anche culturali, cioè in riferimento alle attività tradizionali delle popolazioni locali. L’altra metà dell’allestimento e invece dedicato al famoso giornalista Enzo Biagi. Dal punto di vista naturalistico, il Centro Visita permette di approfondire i vari aspetti del bosco tramite realistiche riproduzioni di alcuni elementi quali il torrente, il sottobosco, la lettiera, i funghi. Nella saletta “Voci e suoni del bosco” è ricreata l’atmosfera dell’ambiente naturale grazie a giochi di luce che si susseguono dall’alba al tramonto, scanditi da diversi suoni: voci di animali. La sezione “Bosco e mondo popolare” presenta riproduzioni di strutture e attrezzi originali relativi al lavoro di carbonai e boscaioli. Enzo Biagi, giornalista, scrittore, antifascista, è una delle figure più autorevoli della vita democratica della seconda metà del ‘900. L’esposizione permette di conoscere e ammirare le opere, le immagini ed i filmati del grande giornalista nativo di Pianaccio.

 

 

Orari di apertura:

Aperto luglio e agosto