COSA FARE AL CORNO ALLE SCALE

Luoghi da non perdere al Corno alle Scale: visitali tutti e scopri la magia delle nostre montagne.

Budiara e Monte Pizzo

La zona di “Budiara” si trova nei pressi del Monte Pizzo (1194 metri). Quest'area è abbastanza vasta e pianeggiante, caratteristica che la rende perfetta per passeggiate e pic nic. Si possono osservare anche molti asfodeli, piante non autoctone della nostra zona ma...

leggi tutto
Ca’ Gherardi

Ca’ Gherardi

Cà Gherardi è un altro dei luoghi fuori dal tempo che si possono visitare nel comprensorio del Corno alle Scale. Situata nel cuore di Vidiciatico e oggi nota come “Piazzetta del Borgo Antico” Cà Gherardi è un perfetto esempio dell'antica topografia del paese. La...

leggi tutto
Cascate del Dardagna

Cascate del Dardagna

Il torrente Dardagna forma sette cascate lungo il suo corso dal Corno alle Scale fino a Madonna dell'Acero, per poi continuare il suo percorso a valle. Tra tutte la più famosa e maestosa è l'ultima, cioè quella che si trova a Madonna dell'Acero. La cascata, facilmente...

leggi tutto
Croce del Corno

Croce del Corno

La Croce è sicuramente il simbolo di tutto il nostro comprensorio, e si trova sulla cima del Corno alle Scale. La croce è alta 15 metri e oltre a essere ormai uno dei punti più riconoscibili del nostro territorio offre un angolo suggestivo e una vista mozzafiato,...

leggi tutto
Fiammineda

Fiammineda

Il borgo di Fiammineda risale almeno al XVII secolo come sta a dimostrare una architrave di una finestra che riporta la data del 1644 accompagnata da una croce di malta dentro un cerchio. Tra gli anni 60 e 70 del XX secolo il borgo è diventato totalmente disabitato....

leggi tutto
I balzi dell’Ora

I balzi dell’Ora

I Balzi dell'Ora sono una serie di grossi massi che compongono una parte del crinale del corno alle Scale. Si trovano tra il monte la Nuda e il Corno, e seguendo il sentiero che li attraversa, è possibile salire fino alla cima. Il percorso non è dei più semplici (è...

leggi tutto

L’Uomo Selvatico

Se vi interessa il folklore locale potrete visitare la grotta dell' “uomo selvatico”. Di seguito la divertente leggenda dell'uomo selvatico: il testo è di Alessandra Biagi del Gruppo studi Capotauro. L’Uomo Selvatico è una figura ricorrente nella mitologia e nelle...

leggi tutto

La Valle del Silenzio

La Valle del silenzio è uno dei luoghi più belli del comprensorio del Corno alle Scale. E' situata ai piedi del Corno, e rappresenta il punto in cui confluiscono alcuni “canaloni” in cui non è raro osservare l'ultima neve anche a primavera inoltrata. La Valle è un...

leggi tutto
Lago Scaffaiolo

Lago Scaffaiolo

Il lago Scaffaiolo: un fantastico specchio d'acqua ad alta quota nel comprensorio del Corno alle Scale. Il Lago Scaffaiolo si trova a circa 1850 metri, vicino alla vetta del Monte Cupolino, cima che fa parte del comprensorio del Corno alle Scale (è raggiungibile in...

leggi tutto

Monte Belvedere

Il Monte Belvedere (1140 metri) riveste una certa importanza storica si per quanto riguarda il medioevo che per quanto riguarda la storia più recente. Sulla cima si possono ancora osservare i resti di un castello, mentre durante la seconda Guerra Mondiale fu baluardo...

leggi tutto
Monteacuto delle Alpi

Monteacuto delle Alpi

A Monteacuto delle Alpi il tempo si è fermato al Medioevo. In paese è impossibile entrare con l'auto, poiché le viuzze strette non ne permettono il passaggio. Monteacuto è piccolo e stretto, fatto di salite e discese, ma l'atmosfera che si respira è davvero unica, e...

leggi tutto
Madonna del Faggio

Madonna del Faggio

Il santuario di Madonna del Faggio: uno scorcio a cavallo tra territorio belvederiano e porrettano. Il santuario attuale (costruito a partire dal 1722) è stato costruito in un luogo dove si dice sia apparsa la Vergine Maria.Il 26 luglio di ogni anno, in occasione...

leggi tutto
Madonna dell’Acero

Madonna dell’Acero

E' un antico santuario costruito nel 1500 sul luogo in cui, secondo una leggenda, la Madonna apparve a due pastorelli presso un grande acero, salvandoli da una bufera di neve e ridonando, ad uno di loro, l'uso della parola. L’albero ancora oggi cresce accanto alla...

leggi tutto